Arredare casa - bonus detrazioni

Oltre al Bonus Mobili, fruibile a fronte di ristrutturazione, una nuova detrazione Irpef è stata introdotta nel 2016 con la legge di Stabilità: si tratta di una agevolazione per le giovani coppie.

Che differenza c'è tra le due?

Bonus Mobili 2016 per Giovani Coppie

La​ legge di Stabilità per il 2016 prevede il raddoppio da 8.000 a 16.000 euro del limite massimo del bonus mobili riguardante le giovani coppie.

​Le condizioni sono:

ll 16 dicembre prossimo è in scadenza il saldo IMU e TASI per i possessori di immobili.

Tra questi possono rientrarvi anche i cosiddetti “fabbricati rurali”. Ricordo che la disciplina è diversa a seconda che il fabbricato “rurale” sia qualificabile come “abitativo” o “strumentale”. In particolare, ai sensi dell’art. 9, comma 3-bis del D.Lgs. n. 557/1993 “ai fini fiscali deve riconoscersi carattere di ruralità alle costruzioni strumentali necessarie allo svolgimento dell'attività agricola”.

Entro il 30 giugno 2015 è possibile rimediare agli omessi/parziali versamenti IMU/TASI 2015 grazie al ravvedimento breve. Il 30 giugno 2015 è la prima data utile per regolarizzare eventuali omessi o parziali versamenti dei tributi locali 2015 (applicando una sanzione dello 0,2% per ogni giorno di ritardo nel pagamento).

 

Per approfondimenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiama il numero 06.64760112

 

Studio Piccirillo-Candeo

Via Tibullo 10

00193 Roma

​Il​ 16 giugno, in cui scade il termine per il versamento della prima rata di acconto IMU per l’anno d’imposta 2015 (il saldo scade il 16 dicembre)​. Si ricorda che, in base alla disciplina IMU, restano esonerate dall’imposta le abitazioni principali di categoria catastale non di lusso o di pregio e le relative pertinenze. ​

La disciplina IMU considera

Nel caso in cui l’ordinante del bonifico per il pagamento delle spese relative a interventi di recupero del patrimonio edilizio sia un soggetto diverso da quello indicato quale beneficiario della detrazione, quest’ultimo ha diritto a fruire del bonus.

Agenzia delle Entrate circolare 17 del 24 aprile ​2015​

Per approfondimenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiama il numero 06.64760112

Se su un immobile già oggetto di interventi di recupero edilizio in anni precedenti viene effettuata una nuova ristrutturazione che non è mera prosecuzione dei lavori già realizzati, si può fruire di un nuovo e autonomo limite di spesa di 48.000 euro (96.000 euro per i pagamenti effettuati dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2015).

Per approfondimenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiama il numero 06.64760112

 

Studio Piccirillo Candeo

Via Tibullo 10

00193 Roma

Per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo immobiliare iscriviti alla nostra newsletter.

Seguici su:

FacebookTwitterGoogle Bookmarks

Sezioni del Blog: